Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Gruppo PANell’ultimo anno l’Unione Italiana Tiro a Segno ha deciso di incrementare ed investire risorse nella pistola automatica, specialità a fuoco a 25 metri, che ha avuto tra i suoi protagonisti all’ultima edizione dei Giochi Olimpici di Rio De Janeiro Riccardo Mazzetti (Esercito), che ha disputato la finale chiudendo al 6° posto.

Anche in seguito a questi risultati, l’Uits ha deciso di investire a livello nazionale su questa specialità, garantendo dei contributi a tutte quelle Sezioni TSN che investiranno sulla pistola automatica, sia in termini qualitativi che quantitativi.

Per quanto riguarda la nazionale azzurra, il tecnico Ralf Schumann, pluricampione olimpico e mondiale, è stato incaricato di seguire gli atleti italiani in questa specialità: Riccardo Mazzetti, Andrea Spilotro (Esercito), Tommaso Chelli (Livorno) e Francesco Grimaldi (Esercito). Proprio la scorsa settimana, il poligono TSN di Bologna ha ospitato il raduno dei tiratori azzurri di pistola automatica: con loro, nella foto, il tecnico Ralf Schumann, Flavio Erriu e Luigi Moffa.