Informativa sulla privacy

La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE n.2016/279 (GDPR)  sul trattamento dei dati personali degli utenti che consultano e interagiscono con il sito web dell’Unione Italiana Tiro a Segno, e i relativi servizi (es. navigazione informativa nelle pagine del sito, richieste di informazioni tramite mail o da altri recapiti forniti, compilazioni di moduli, richieste di accesso ad aree riservate, ecc.). Si prega di prendere visione dell’informativa e accettarne le condizioni.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
SPORTIVA

A Changwon pioggia di medaglie per il target sprint azzurro

Ancora medaglie per l'Italia ai Campionati Mondiali di Changwon: dopo l'oro conquistato da Marco Suppini (Fiamme Oro) e Sofia Benetti (Appiano San Michele) nella carabina 10 metri mista juniores, oggi il tiratore azzurro Giovanni Pezzi (Ravenna) ha conquistato il titolo assoluto nella specialità di Target Sprint Juniores (4:22:78), con ben 12 secondi di vantaggio rispetto ai suoi avversari. "Mi alleno molto con una squadra di atletica leggera per quanto riguarda la corsa e poi ovviamente al poligono di tiro" - ha commentato Giovanni al termine della sua gara. "Sono molto felice di questa vittoria anche se generalmente sono un pò più preciso nel tiro e oggi ho perso qualche secondo in più rispetto al solito. Ma sono davvero felice di questo successo".

In seconda posizione si è piazzato il tedesco Felix Elsner (4:35.21) protagonista di una sfida testa a testa fino a tagliare il traguardo con il britannico Morten Jos Var Der Schee che ha dovuto accontenrarsi della medaglia di bronzo (4:35:35).

Alberigi podioSoddisfazioni anche nel target sprint femminile dove Manuela Alberigi (Esercito) ha conquistato la medaglia di bronzo (4:59,33) piazzandosi dietro alla tedesca Kerstin Veronika Schmidt (4:45,98) e alla compagna di squadra Jana Landwehr (4:47,13).

Per quanto riguarda la specialità di target sprint maschile l'Italia ha ottenuto due medaglie grazie alle prestazioni di Alessio Distefano (Esercito) che ha centrato l'argento (4:24,87) e Georg Unterpertinger (Ora) che ha conquistato il bronzo (4:28,36.)

Podio Unterpertinger