Informativa sulla privacy

La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE n.2016/279 (GDPR)  sul trattamento dei dati personali degli utenti che consultano e interagiscono con il sito web dell’Unione Italiana Tiro a Segno, e i relativi servizi (es. navigazione informativa nelle pagine del sito, richieste di informazioni tramite mail o da altri recapiti forniti, compilazioni di moduli, richieste di accesso ad aree riservate, ecc.). Si prega di prendere visione dell’informativa e accettarne le condizioni.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
SPORTIVA

Paralimpiadi Tokyo: Liverani sfiora il podio e chiude quarto allo Shoot - off nella R9

Penultima giornata di gare per gli atleti della squadra paralimpica impegnata ai Giochi di Tokyo: questa mattina Andrea Liverani (Monza) è riuscito a qualificarsi in finale nella specialità di carabina R9 - Sh2. Nell'ultima fase della gara l'atleta azzurro ha gestito molto bene i colpi fino alla fine, giocandosi un posto sul podio allo shoot - off contro l'ucraino Vasyl Kovalchuk che grazie ad un 10.8 è riuscito ad imporsi e a conquistare la medaglia di bronzo. Liverani, con un 10.7, ha dovuto dunque accontentarsi del quarto posto. "Quella di Andrea è stata una paralimpiade straordinaria" - ha commentato il Commissario Straordinario UITS Igino Rugiero. "Ha disputato 3 finali, conquistando una medaglia di bronzo ed un ottimo quarto posto, deve essere orgoglioso di sè stesso visto che era anche alla sua prima partecipazione. Il risultato di oggi è frutto del lavoro di tutti i professionisti che fanno parte del nostro staff tecnico ai quali va il mio personale ringraziamento". 

La competizione è stata vinta dal serbo Dragan Ristic (252.7) seguito dal compagno di squadra Zdravko Savanovic (250.1) e dall'ucraino Vasyl Kovalchuk. Bene anche Pamela Novaglio (Gardone Val Trompia) che con il suo record personale ha chiuso al decimo posto sempre nella specialità R9.

Guarda la classifica di R9-Sh2