Informativa sulla privacy

La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE n.2016/279 (GDPR)  sul trattamento dei dati personali degli utenti che consultano e interagiscono con il sito web dell’Unione Italiana Tiro a Segno, e i relativi servizi (es. navigazione informativa nelle pagine del sito, richieste di informazioni tramite mail o da altri recapiti forniti, compilazioni di moduli, richieste di accesso ad aree riservate, ecc.). Si prega di prendere visione dell’informativa e accettarne le condizioni.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
SPORTIVA

Sofia Benetti premiata a "Sport Veneto in Rosa"

Lunedì 22 ottobre a Padova presso Villa Contarini (Piazzaola sul Brenta, PD) si è svolta "Sport Veneto in Rosa", evento volto a premiare le atlete venete che si sono distinte durante la stagione 2017/2018. La manifestazione nasce per dare un ulteriore segno di stima allo sport femminile che con grande determinazione e sacrifici delle protagoniste sta raggiungendo negli ultimi anni livelli altissimi di agonismo e risultati importanti. A ricevere il prestigioso premio dal Presidente del Comitato Regionale CONI Veneto Gianfranco Bardelle, l'atleta della nazionale azzurra di Tiro a Segno Sofia Benetti che è stata tra i protagonisti assoluti della stagione passata. Ad accompagnare la giovane atleta veronese, il Presidente del Comitato Regionale UITS Veneto Maurizio Dolce. Sofia a soli 16 anni ha conquistato moltissime medaglie in campo internazionale, ultima in ordine di tempo l'oro mondiale nella carabina mista assieme al compagno di squadra Marco Suppini. Sofia ha da poco iniziato il secondo anno nel progetto sperimentale "Accademia del Tiro" fortemente voluto dalla UITS - che consente agli atleti di conciliare impegno scolastico e sportivo - e che certamente le ha consentito di migliorare le sue prestazioni visti gli importanti risultati conseguiti come il settimo posto ai Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires, le medaglie ottenute agli Shooting Hopes, alla Coppa del Mondo Juniores, alla Coppa delle Alpi, senza dimenticare il titolo assoluto ottenuto sempre nell'aria compressa agli ultimi Campionati Italiani.